domenica 14 febbraio 2021

Clusone

Riprendono (in Sicurezza) i Viaggi di Salvo e Morena e ripartono dalla Lombardia. 

Oggi vi portiamo a Clusone, splendido borgo in provincia di Bergamo. 

La sua bellezza sta nel verde delle montagne nelle quali è immerso.

La sua collocazione geografica, lo rende una piacevolissima meta per una gita di una giornata o per qualche giorno di relax.

Clusone si trova infatti circondato dalla natura incontaminata delle alpi Orobie. D’estate potrai godere del suo clima mite e dei numerosi sentieri per il trekking; d’inverno della magia delle montagne innevate, senza dover rinunciare però al tepore del sole grazie all’esposizione del paese!

L’altopiano in cui si trova è uno splendido luogo dove godere della bellezza dei boschi delle montagne che circondano il paese, perfetto come base per raggiungere i numerosi comprensori sciistici della valle.

Passeggiando per le sue antiche vie invece, ti consigliamo di non perderti i numerosi affreschi che decorano i principali edifici del paese, ad esempio il municipio o la Torre dell’Orologio.

Alcuni di essi sono unici, come il ciclo dedicato alla Morte che puoi ammirare nell’oratorio dei Disciplini: osservalo bene, si tratta del più completo rimasto in tutta Europa!

Potrai anche respirare il fascino dei misteri della Storia.

Gli affreschi dell’oratorio dei Disciplini ti riporteranno nel pieno medioevo, mentre la complessità dell’orologio astronomico, ancora perfettamente funzionante con la sua meccanica originale, stupisce tutti i visitatori da ormai quattrocento anni!

Una volta all’anno questo borgo diventa il centro della cultura jazz mondiale.

Fra le sue abitazioni antiche sentirai suonare le note calde del Jazz Festival che attira ogni anno musicisti da tutte le parti d’Europa e del mondo.

Inoltre...

Dopo una gita nei boschi o aver visitato tutte le attrattive culturali, una pausa è d’obbligo!

Nei ristoranti del paese troverai i piatti della tradizione della Val Seriana, come gli Scarpinocc e la tipica polenta con il coniglio.


sabato 23 gennaio 2021

Caravaggio (Pillole di Salvo e Morena)

Caravaggio.
Famosa per il suo Santuario, visitato ogni anno (tranne questo 😭) da Migliaia di Pellegrini e Visitatori, e il Sacro Fonte.
Ma perché non godersi anche le vie del Centro?
I suoi Vicoli, i suoi Negozi, le sue Chiese e i suoi Palazzi.
Viaggia con Noi.
Un Abbraccio da Salvo e Morena. 

domenica 10 gennaio 2021

Mantova (Pillole di Salvo e Morena)

«Pari siamo: io la lingua, egli ha il pugnale!»
(Rigoletto, atto I, scena VIII)
Visitate la splendida Mantova, teatro e ispirazione del famoso "Rigoletto" di Giuseppe Verdi.
Non perdetevi la possibilità di scoprire un Paradiso di Storia, Arte, Cultura e Natura.
Visitate la "Casa di Rigoletto", perdetevi tra le "remote calli" e gustatevi un giro in battello del Mincio, tra il suo ingegnoso sistema di chiuse e la sua oasi florofaunistica Unica.
Viaggiare è Vita.

mercoledì 30 dicembre 2020

Brescello (Pillole di Salvo e Morena)

Madonna del Borghetto. 
Brescello.
Gli amanti di Don Camillo avranno visto che, alla fine, le case popolari non le hanno più costruite. 🤣🤣🤣

domenica 13 dicembre 2020

Novara

Partire, Viaggiare, Girovagare.

Continuano le nostre "avventure itineranti", sempre all'insegna della Sicurezza e nel pieno rispetto delle normative vigenti. 

Si riparte da Novara.

Ridente città di aspetto moderno, Novara un ricco centro agricolo commerciale ed industriale.

Ha inoltre grande importanza come centro di comunicazioni e di traffici, poiché vi confluiscono le strade per Torino, la Valsesia, il Sempione e la zona dei laghi.

I palazzi colorati, le piazze ben tenute e l'atmosfera un po' sonnolenta ne disegnano la fisionomia. 

Accanto agli edifici dell’Ottocento trovano spazio le testimonianze del medioevo, del rinascimento e del periodo barocco, che si susseguono l’una accanto all’altra in un appassionante puzzle di momenti storici, con gioielli architettonici che lasciano il turista senza fiato, come la Cupola di San Gaudenzio, simbolo inconfondibile di Novara, Palazzo del Broletto, cuore dell’antico Comune, il Duomo, costruito due secoli fa dall’architetto Antonelli, o i vecchi baluardi su cui si elevano i ruderi del Castello degli Sforza. 

Passate in rassegna le principali ricchezze architettoniche della città, arriva il momento di gustare i tesori tradizionali di Novara: le usanze e il costume popolare si ritrovano nelle manifestazioni organizzate periodicamente, così come le deliziose ricette tipiche del Piemonte.

Tra le specialità più invitanti c’è il famoso Biscottino di Novara, conosciuto dai più come ‘Pavesino’, denominazione commerciale inventata dalla locale ditta Pavesi, ma il dolcetto ha origini molto antiche e si dice che nel Cinquecento venisse cotto dalle monache.

Non a caso la maschera tipica del carnevale di Novara è il ‘Re Biscottino’.

Per gustare queste e altre ricette appetitose ci sono tante manifestazioni disseminate nell’arco dell’anno: in gennaio si celebra San Gaudenzio, in marzo c’è la rievocazione storica della Battaglia della Bicocca, tra la fine di maggio e l’inizio di giugno c’è il Novara Jazz Festival e a metà giugno viene affiancato dal Novara Street Festival, evento dedicato agli artisti di strada. Tra settembre e ottobre continuano gli intrattenimenti musicali col Novara Gospel Festival, forse il più importante festival di musica gospel italiana e europea.

Città da vivere e visitare tutto l'anno, Novara vi aspetta per raccontarvi la sua Storia, il suo Folclore e deliziarvi con le sue Delizie.






















Pronti, Si Parte

Benvenuti viandanti. Ci presentiamo a Voi. Siamo Salvo e Morena.  Due Matti amanti dei viaggi, dell'Italia, delle sue bellezze, d...